Wind e Ubuntu: cronaca di una disfatta

Nonostante i primi successi documentati dal mio post precedente, il tentativo di installare Ubuntu 8.04.1 sul Wind si è rivelato un autentico fallimento.

La premessa indispensabile a questa triste conclusione è che un netbook – come dice la parola stessa – deve servire per andare in rete, sì quando sei a casa, me soprattutto quando si è in giro, altrimenti tanto vale usare un notebook o un desktop.

Per un certo periodo ho vissuto sugli scudi per il solo fatto di essere riuscito a far riconoscere la scheda Wlan a Ubuntu 8.04.1 e a collegarmi wireless da casa.

I problemi sono insorti quando ho cercato di collegare il Wind via Bluetooth a Internet. Credo di conoscere e avere provato tutto quello che si è scritto in rete sull’argomento: centinaia di pagine!. Dopo infiniti tentativi ho dovuto rinunciarci. Il fatto più esasperante è che per riuscirci dovevo scrivere dei comandi di configurazione che presto o tardi corrompevano il sistema, non permettendomi più di andare in rete, in alcuni casi neppure via cavo.

Quando succedeva questo l’unico modo per mettere a posto la cosa era la re-installazione del sistema operativo. L’avrò fatto in tutto almeno una decina di volte.

A questo punto ho cercato di collegare il cellulare via USB. Anche in questo caso ho usato i programmi del sistema senza successo. Sono passato a usare del software dedicato come Gnome-ppp, ma inutilmente. Ho infine provato con gli script con il solo risultato di corrompere nuovamente il sistema senza possibilità di tornare indietro salvo che riformattando tutto.

Infine, ho scoperto anche che la connessione Wireless è lenta, inattendibile, ostica da configurare, fragile per un nonnulla e pronta a corrompersi anche per nessun motivo. Considerando inoltre che non riesce ad accedere decentemente ai server di rete, non è certo quello che ci si aspetta per adottarla sul proprio PC. Per chi dovesse pensare che la colpa è mia, preciso che su un vecchio AMD ho installato la 8.0 e non ho nessun problema con la rete ethernet, anche se, pure in questo caso, prima che la Wlan riesca a sintonizzarsi con la rete passa un tempo inaccettabile.

Ho trascorso un’intera settimana con il Wind di fianco a fare tentativi tutti i giorni fino alle 4-5 di notte, fino a che esausto ed esasperato, di pessimo umore e persino aggressivo verso chi mi stava vicino ho deciso che non ha senso fare questa vita solo per un computer.

Il tanto odiato Windows, con tutte le sue vulnerabilità che mi hanno fatto perdere i dati grazie alla collaborazione di un troiano, mi avrebbe sottratto al più mezza giornata per riportarlo alle condizioni iniziali. Ubuntu una settimana intera, giorno e notte, non è stata sufficiente.

Ecco dunque la mia conclusione: il Wind nasce per Windows e, almeno fino a quando non uscirà la versione con SUSE (che comunque non mi interessa), non c’è nessuna possibilità ad oggi di installare OS alternativi. L’unico vantaggio con Wind della nuova release di Ubuntu, la 8.04.1, è che almeno si riesce ad installarlo, quando la versione precedente si bloccava quasi immediatamente. Ma farlo funzionare a dovere, soprattutto per connettersi in rete in giro per il mondo, questo no.

Una brutta scelta, dal mio punto di vista, quella di MSI che fa il paio con quella delle componenti: forse con delle parti più standard rispetto a Realtek il problema ci sarebbe stato di meno, ma neppure in questo caso ce la si sarebbe potuta cavare a collegare il cellulare a Internet via USB e men che mai via Bluetooth e neppure a fare funzionare un modem HSDPA come il Hauwei che invece viene riconosciuto sia da Windows che dallo Xandros dell’EEE PC di Asus.

Un po’ demoralizzato e con le occhiaie profonde ho rimesso mano a Windows, cercando di fare qualcosa di più per prevenire le tante vulnerabilità.

Uno sfregio all’innamoramento per il Wind!

Annunci

2 commenti

Archiviato in MSI Wind

2 risposte a “Wind e Ubuntu: cronaca di una disfatta

  1. Barra

    Hai provato installando network manager 0.7? ha supporto nativo per la creazione di connessioni umts (penso anche via bluetooth ma non ho avuto modo di provarlo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...