Far rinascere un EEE PC 7″ con gOS Space

gOS Space 2.9    gOS Space 2.9

 

Hai anche tu uno dei gloriosi EEE PC nella versione 701, quella con lo schermo a 7″ che sembrava un miracolo di miniaturizzazione unita all’economicità solo questa primavera, ma che adesso è ormai sostituita da modelli altrettanto economici ma dalle prestazioni semi-professionali?

Si tratta del primo modello di netbook arrivato nei mercati, almeno in quelli europei quando ancora non si sapeva che nome dare a questa categoria di oggetti, anche perché di categoria non si poteva ancora parlare trattandosi di un esemplare unico. A me è due volte caro perché è a partire da esso che è nato questo blog e tutto il dibattito sull’interfaccia e sulla portabilità dei computer.

Il fatto è che questo prodotto è vecchio, alla faccia di quelli come Steve Jobs i quali, come la volpe che non arrivando all’uva diceva che era acerba, oggi dicono che non è un mercato ancora maturo.

C’è già chi si inventa dei modi per non buttarlo via, ad esempio usandolo come cornice per le voto digitali.

Io qui vi faccio vedere come si possa migliorare il suo utilizzo usando un sistema operativo plastico che consente di fare stare tutto dentro l’esiguo spazio dei 7 pollici, usando un interfaccia a scrivania ben visibile e ben strutturato: un valido compromesso fra un desktop linux e l’easy mode dello Xandros.

Stiamo parlando di gOS. La sigla sta per Green Operative System, dal colore che aveva la sua scrivania, anche se per tutti sta per Google OS, in quanto gran parte delle sue applicazioni sono delle applet Web 2.0, soprattutto quelle fornite da Google.

Nonostante il ricorso intensivo alle applicazioni in rete, su gOS ci sono un po’ tutti i programmi presenti in una distribuzione Linux, da OpenOffice a Firefox ed Evolution.

gOS è in realtà una sotto-distribuzione di Ubuntu che a sua volta, com’è risaputo, è la principale evoluzione del pacchetto Debian Linux.

Attualmente si trova in rete la versione 3.0, molto ricca e ben fatta.

Diciamo però subito che in questa macchina la nuova release non la possiamo installare essenzialmente per due ragioni:

  • la prima è che non ci sono la patch per usare tutte le schede e le periferiche presenti su questa versione
  • la seconda è che non c’è abbastanza spazio disco per l’installazione completa; e per lo stesso motivo vi raccomandiamo di non fare l’aggiornamento proposto anche in questa release alla nuova versione di Ubuntu: dopo svariate ore di lavoro, l’installazione si interromperebbe per mancanza di spazio e comunque non potreste installare la pach per EEE PC.

Allora installiamo gOS Space 2.9.

Scarichiamo l’immagine disco ISO dal suo sito e friggiamo un CD. Poi colleghiamo il lettore esterno all’EEE PC (glielo facciamo vedere premendo ESC oppure F2 all’avvio e inserendo il lettore come primo disco della sequenza di boot) oppure, se non abbiamo il lettore esterno, prepariamo una chiavetta USB allo scopo. (vedi anche)

Installiamo il tutto semplicemente seguendo le istruzioni del programma e, al termine dell’installazione riavviamo.

A questo punto dobbiamo procurarci la patch EeePC Support for Ubuntu/Gutsy. La copiamo sull’EEE PC, estraiamo la cartella e apriamo il terminale.

Una volta lì ci spostiamo fino a raggiungere la cartella creata e digitiamo la stringa: “sudo ./install.sh all”

Ci chiederà la password inserita durante l’installazione e poi compirà tutte le modifiche necessarie.

Al riavvio il sistema riconoscerà la wlan, la webcam e tutte le parti che sembravano non funzionare e quello che vi troverete sarà quanto segue, qui minimamente personalizzato.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in 3ex Life, HowTo, Software

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...