L’anno dei neo-tablet

Riporto passaggi dell’interessante articolo di Gianni Rusconi confidando che ultimiate la lettura all’indirizzo:.
http://mytech.it/digitale/2009/08/13/lapple-tablet-sara-un-successo-parola-di-brooke/

L’Apple tablet? Sarà un successo, parola di Brooke
android apple chrome os netbook smartbook tablet

Scritto da Gianni Rusconi

L’avvento del “netbook” della Mela continua a tenere banco sui blog tech più autorevoli della Rete. Ecco perchè la nuova creatura made in Cupertino potrebbe fare il pieno di vendite secondo un editorialista di Cnet.
Prendo quindi alcune riflessioni di Brooke per tornare a parlare di un oggetto che potrebbe cambiare la storia di un settore dell’industria tecnologica, almeno secondo una parte degli analisti e degli addetti ai lavori d’oltreoceano. Il Tablet made in Cupertino, se arriverà, sarà facilmente gradito da parte dei consumatori perché ha un design (le indiscrezioni lo battezzano come un iPod Touch in formato extralarge) che piace al pubblico di massa. Così come è facile, secondo Brooke, che piaceranno anche i dispositivi a tavoletta già presentati da Qualcomm (gli smartbook) e Intel e anche quelli che potrebbero nascere, sempre in versione tablet, con Google Chrome Os o Android.

Ciò che la società della Mela si appresta a lanciare, accompagnata come sempre da una benevola grancassa mediatica, è una nuova generazione di tablet, ben diversi da quelli fino a oggi conosciuti, e cioè i classici notebook convertibili in pc touchscreen a tavoletta. Pesanti, ingombranti, costosi, poco avvezzi agli attributi multimediali, pensati per un utilizzo professionale.
(…)
Un’alternativa del netbook, quindi? Ni. La nuova creatura di Apple non è un computer ma piuttosto un media player che opera anche da appliance di comunicazione ma può coprire molte delle funzioni di un mini pc portatile offrendo dimensioni molto più compatte (soprattutto se i netbook si imporranno come veri e propri notebook ultra compatti). Detto che il prezzo giocherà come quasi sempre un ruolo decisivo per il successo o meno del tablet, è l’ultima considerazione di Brooke che lancio in pasto ai lettori: a lui una versione più piccola (il riferimento è proprio per i netbook) di un device che già possiede non serve. Il suo secondo dispositivo deve avere qualcosa di diverso dal pc portatile principale e avere un diverso tipo di utilizzo. Per questo, a suo dire, il 2010 sarà l’anno dei Tablet di nuova concezione.

— Postato con BlogPress dal mio iPod Touch

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...